Le ultime informazioni sulla canapa dal Parlamento.

Notizie dal Parlamento federale: il limite di THC dell'1% sarà presto applicato anche alla resina di cannabis

Berna, 24 febraio 2022

Gli interventi dell’IG Hanf stanno dando dei risultati: il Consiglio federale afferma nella sua risposta a un’interpellanza della consigliera nazionale vodese Eleonore Porchet che il limite di THC dell’1% comprende anche la resina di cannabis (pollini). Questo finalmente crea chiarezza per l’applicazione. La resina di cannabis con un contenuto di THC di almeno l’1% diventerà così un prodotto commerciabile – probabilmente nell’estate del 2022.

L’industria della cannabis è stata a lungo preoccupata per la disparità di trattamento della resina di cannabis rispetto ai prodotti con un contenuto di THC di almeno l’1%. In una dichiarazione del novembre 2021 sulla legge di attuazione sulla modifica della legge sugli stupefacenti (medicinali a base di cannabis), l’IG Hanf aveva già esplicitamente sottolineato che l’autorizzazione di diverse forme di dosaggio è da sostenere e accogliere con favore.

Con un’interpellanza al Consiglio federale di Eleonore Porchet, membro del Consiglio nazionale vodese, nella sessione invernale del 2021, è stato dato ulteriore risalto alla richiesta di correggere quello che l’IG Hanf considera un illogico “errore tecnico” nella legge sugli stupefacenti. Nella sua interpellanza, Eleonore Porchet ha fatto notare al Consiglio federale che la resina di cannabis è ancora trattata diversamente rispetto, per esempio, ai fiori, alle talee, all’olio e alle tinture. Questo nonostante il fatto che lo stesso Consiglio Federale riconosca che solo le piante o parti di piante e i loro preparati che contengono un contenuto totale di THC di almeno l’1% sono considerati cannabis nel senso della legge sugli stupefacenti.

Secondo la risposta del Consiglio federale, che è ora disponibile, questa preoccupazione sarà ora soddisfatta e la lista dell’ordinanza sugli stupefacenti sarà adattata in modo che il limite di THC dell’1% si applichi anche alla resina di cannabis. Questo crea una logica sotto la legge sugli stupefacenti con un criterio uniforme per la classificazione della cannabis e di tutte le preparazioni di cannabis come stupefacenti e fornisce chiarezza per l’applicazione. Inoltre, questo soddisfa le corrispondenti richieste dell’IG Hanf nel contesto della consultazione sulla legge di attuazione dell’attuale revisione della legge sugli stupefacenti in relazione all’eliminazione del divieto della cannabis per scopi medici. L’entrata in vigore è prevista per l’estate 2022, insieme alla modifica della legge di attuazione BetmG (cannabis medica).